Chi ha ucciso Luca Varani è un mostro, un folle o soltanto un criminale?

Luca Varani, “anche coltellate alla gola che gli hanno impedito di urlare”

“Luca Varani, il ragazzo di 23 anni torturato e ucciso a Roma– scrive l’Huffingtonpost – è stato sgozzato dai suoi aggressori, Manuel Foffo e Marco Prato, prima di essere colpito a morte. Con tutta probabilità il giovane non ha urlato né chiesto aiuto durante le sevizie proprio per le lesioni alla gola. È quanto risulterebbe dall’autopsia sul corpo della vittima…”. Un assassinato di questa natura e con queste modalità stuzzica la fantasia oltre che la pancia della gente.
I quotidiani sviscerano gli indizi, mettono insieme i pezzi, raccontano le storie dei due assassini. Purtroppo certi fatti di cronaca così cruenti difficilmente possono trovare spiegazioni logiche. E qui entra in ballo la follia, la droga e l’alcol. Ma questi sembrano solo maldestri tentativi di capire. Raptus? Follia? Tutta colpa della cocaina e dell’alcol? E proprio qui che decine di giornalisti accompagnati da milioni di italiani si improvvisano psichiatri e criminologi forensi. Con il solito circo Barnum di Porta a Porta che invita il padre a commentare l’atto criminale del figlio e magari l’intervento di Luxuria che tenta di escludere la declinazione di questo omicidio dal punto di vista dell’orientamento sessuale (stando al quanto hanno scritto i giornali la vittima usava prostituirsi occasionalmente per tirar su qualche soldo).
Ma questi dettagli riguardano la magistratura e nulla ci dicono su cosa abbia spinto due giovani a stroncare un’altra giovane vita in un modo così orribile. E’ mai possibile che un tale atto sia da ascrivere esclusivamente al consumo di droga e alcol? Ho qualche dubbio. La storia di ogni persona lascia tracce e segni che niente hanno a che fare con quelli che interessano la polizia scientifica ma sono sempre segnali che vanno visti,  identificati, seguiti, e interpretati, prima che sfocino nell’orrore. E questo pur riconoscendo che ognuno possiede zone grigie che sfuggono a tutti, anche ai genitori e chissà forse anche a noi stessi. 

Chi ha ucciso Luca Varani è un mostro, un folle o soltanto un criminale?ultima modifica: 2016-03-08T16:52:51+00:00da berserkrargh
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Chi ha ucciso Luca Varani è un mostro, un folle o soltanto un criminale?

  1. ricordo sempre la storia di erika che uccise madre e fratello,è tutto iniziato da quel giorno,abbiamo abbandonato sentimenti, decoro,amore, fratellanza,rispetto.Questo non è il mio mondo di uno nato nel 1953 questo è narcisismo fare tutto cio degli altri anche cazzate pearcing tatuaggi cani ma l uomo la donna vera dove cazzo sono finiti sono solo marionette oppure squallore sociale

  2. E’ Un criminale,non scomodiamo la psicanalisi ma mettiamoci in testa che la crudeltà,la cattiveria la stupidità la mancanza di valori esistono e se presenti in un’unica persona questa può diventare un criminale,da punire non come prevedono le nostre leggi fatte quando forse c’era ancora un po’ di buon senso o quando la gente rientrava stanca dal lavoro e andava a dormire,bisogna che facciano leggi severe in linea con i “nuovi” reati sempre più senza senso e violenti,e psicologi e psichiatri non giustificateli!!!!

  3. Le serate di questo tipo ne hanno fatte mille visto che sono stati chiusi in casa per 2 giorni consapevoli di quello che volevano fare….altro che esame psichiatrico. Gli devono dare l’ergastolo cosi impareranno sulla loro pelle…….altro che festini a coca, alcol e tutto il resto!!!!!! BASTARDI Siete nati dal culo delle vostre madri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Sono dei mostri! Carcere a vita…e lo dico da Cristiana!
    Questi individui sono il frutto di un’educazione basata sul potere,sul danaro e null’altro!
    Le famiglie rispettive dovrebbero vergognarsi in primis per il bel lavoro che hanno fatto!
    E faranno carte false per tirarli fuori dal carcere…

    Che schifo!!!!!!

  5. E’ tuttte e tre le cose! eì inaudito. non ho parole. Ma che vi sia una pena DAVVERO esemplare.Ha sbagliato e di groso e deve pagare. Con le pene miti si accede il desiderio della pena di morte della quale io sono profondamente contrario!!!

Lascia un commento